Gli Artisti Del Millennio #70: MISSY ELLIOTT

Grande esempio di rap al femminile fra i due millenni, soprannominata Hip-Hop Goddess, è l’artista con cui Tim “Timbaland” Mosley trova l’anima gemella, artisticamente parlando. Pur perdendo l’equilibrio unico fra neo-soul, r’n’b e hip-hop degli esordi, ha continuato ad attrarre l’attenzione della critica e del pubblico fino a vendere oltre 30 milioni di album ed a vincere 5 Grammy. Capace di affrontare temi quali l’uguaglianza fra generi, i diritti delle donne, la sessualità, il femminismo, ha fatto da apripista per le varie Beyoncé e Lady Gaga successive. Prima rapper donna nella Songwriters Hall Of Fame.

Collabora qua e là, quindi esordisce con Supa Dupa Fly (’97), il capolavoro di Timbaland. Un sound fatto di r’n’b, soul e funk che risulta moderno, asettico, digitale e fantasioso, perfetto per la sensuale e calda voce della Elliott, capace di inanellare rime e intonare melodie dimostrando una flessibilità rara. Grande presenza di bassi, numerose chicche negli arrangiamenti. ll capolavro è “The Rain”, un funk digitale, allucinato e orecchiabile, che potrebbe continuare potenzialmente per ore nel suo moto ipnotico. Scritto il manifesto del nuovo r’n’b-soul-rap femminile, torna con Da Real World (’99), più cupo e aggressivo, con Eminem in “Busa Rhyme” e con Timbaland impareggiabile. Questa volta c’è più rap che soul, mentre dal successivo Miss E… So Addictive (’01) trionfa la ballabilità, pur alternata a ballate atmosferiche. Indovina almeno altri due classici: “Get Ur Freak On” e “One Minute Man”. Con Under Construction (’02) si aggiunge “Work It”, mentre poco di nuovo troviamo in This Is Not A Test (’03) e The Cookbook (’05), se non un aggiornamento del sound alle nuove tendenze. La raccolta Respect M.E. (’06) chiude la carriera da artista, a cui segue quella di produttrice. Si vocifera da tre lustri di un fantomatico settimo album, Block Party.

I numeri delle vendite sono sensazionali: 4.5 + 6.0 + 9.5 + 7.5 milioni di copie per i primi quattro album. Rinomata come produttrice di musica e di video, ha trovato il successo anche nelle collaborazioni. Con 22 nomination ai Grammy e 5 vittorie in 3 decenni diversi è difficile non parlare di un successo duraturo nel mainstream. La critica adora soprattutto l’esordio (“arguably the most influential album ever released by a female hip-hop artist” secondo AllMusic) ma continua a supportarla almeno fino al 2003. Poco considerata in Italia.

⭐⭐

Gli Altri Artisti Del Millennio:

Mi fa piacere leggere i vostri commenti!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...