Gli Artisti Del Millennio #60: JAPANDROIDS

Il noise-rock ha dato i suoi frutti negli 80s e nei 90s, ma un duo di canadesi ha scritto un tardivo album nel 2009 che suona come un grandioso colpo di coda. Semplice ed efficace la formula: brani essenziali, emotività e decibel. Ma niente miracoli: ripiegano velocemente verso un rock nostalgico, meno peculiare.

Un gruppo di brani, poi raccolto in No Singles (’10), espone l’idea di musica rock della formazione: canzoni assimilabili al pop-rock, suonate con profluvio di amplificazione e con l’urgenza degli Husker Du. L’esordio Post-Nothing (’09) riaccende le speranze dei rocker con un ottetto di tormentati numeri noise-rock, resi più incisivi dagli arrangiamenti essenziali ma mai poveri di idee. Dove non c’è innovazione, quindi, troviamo l’umiltà di proporre semplicemente canzoni di aggressivo e rumoroso rock. Non ne sbagliano una, e da band squattrinata e disperata diventano il cavallo su cui scommette Pitchfork, già fondamentale per i connazionali Arcade Fire. Dopo un tour di 200 concerti, tornano con Celebration Rock (’13), un più educato pop-rock con qualche fragore del noise-rock che fu. Sono cresciuti come compositori, guadagnando ambizione e fantasia, ma adesso rientrano nell’ampia compagine dei sopravvissuti del rock dopo il grunge. Sembrano post-grunge, loro che erano “post-niente”. Near To The Wild Heart Of Life (’16) è, curiosamente, il più adolescenziale dei loro album: se una volta ricordavano gli Husker Du o i Fugazi, se dopo si sono trasformati in un incrocio fra Foo Fighters ed i secondi Offspring, ora aprono con un brano da Blink-182. Rimangono comunque una delle poche band rock nate nel terzo millennio da seguire, pur con scetticismo.

Metascore sopra gli 80 per i primi due, ottime recensioni su siti influenti come Pitchfork e la presenza nelle classifiche di riviste e webzine. Il pubblico è quello dei connoisseur, visto che non arrivano mai ad un pubblico estraneo alla nicchia rock. Poco considerati anche su Rate Your Music.

⭐⭐⭐

Gli Altri Artisti Del Millennio:

Mi fa piacere leggere i vostri commenti!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...