Gli Artisti Del Millennio #46: HORRORS

Inglesi garage-punk-rockers affascinati dal gotico e dal grottesco, sono gli ideali nipoti di Ramones e Cramps, Birthday Party e Bauhaus. In un quintetto di album hanno coniugato orrorifico e gotico, psichedelico e revival, senza timore di far ballare il pubblico.

La miscela garage-punk gotica viene proposta sull’incendiario e confuso esordio Strange House (’07), adrenalinico e chiassoso carnevale virato al nero, al macabro, al funebre con il gusto grottesco del più adolescenziale dei Cronenberg. Con “Jack The Ripper” (cover di Screaming Lord Sutch), “Count Fives”, “Sheena Is A Parasite”, “Train Roars” risvegliano lo spirito di Misfits, Cramps, Gun Club. Se l’esordio aveva uno stile grottesco, mannaro, virulento il secondo Primary Colours (’09) aggiunge dosi malinconiche e psichedeliche: prima eravamo nella notte di Halloween, ora nell’inferno della mente (“New Ice Age”). Due brani estesi: “I Only Think Of You” (7 min.) che dondola spettrale; “Sea Within A Sea” (8 min.) che sferraglia e pulsa. Sono diventati dei compositori, meno immediati ma più ambiziosi. Per Skying (’11) sono ormai in piena neo-psychedelia (come i contemporanei Deerhunter e Tame Impala) e indovinano altro due brani estesi, “Moving Further Away” (8 e ½ min.) e “Oceans Burning” (8 min.). Persi nella bambagia magniloquente di Luminous (’14), ritornano in forma con V (’17), insperato e graditissimo tentativo di suonare uno psych-revival creativo, piacevolmente elettronico e multi-stilistico: è il loro tanto atteso piccolo capolavoro, lontano dall’esordio punk-adolescenziale ma anche dalla precoce senilità allucinata. Orecchiabile ma raramente banale, collega trip-hop e industrial, folk-rock e noise-rock, in un equilibrio lodevole.

Poco convinti dall’esordio, i critici contribuscono a metascore notevoli per gli album successivi, in particolare un 87 a V (’17). Vendite, al contrario, molto modeste, e tiepido anche il consenso su aggregatori come Rate Your Music, dove Primary Colours arriva solo al #7594 della classifica generale. Su Acclaimed Music l’abum è invece #722, Skying al #1679 e ben 5 canzoni navigano nella top10000, con “Sea Within A Sea” al #122.

Gli Altri Artisti Del Millennio:

Mi fa piacere leggere i vostri commenti!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...