Recensioni 2019 #53: No One Knows What the Dead Think – No One Knows What the Dead Think


Grindcore

I Discordance Axis sono stati un faro nel grindcore degli 90s, stranamente poco prolifici ma giustamente ammirati per i loro tre album e una manciata di singoli e split. Ora quel cantante, Jon Chang, e quel chitarrista, Rob Marton, tornano insieme ad un nuovo batterista per chiudere quella tetralogia di album con 20 minuti di nuovo materiale. Un proposito altisonante, ma assolutamente nelle loro possibilità: ecco 10 brani efferati e labirintici, che spesso ritornano a quello stile pazzoide di un tempo (“Stars Hide Your Fires”) ma riescono anche a far emergere l’aura immaginifica di questa musica estrema, caotica ma anche altamente suggestiva (“Dagger Before Me”). Ora come allora, tanto di cappello.

7

Le altre recensioni del 2019:

6 commenti Aggiungi il tuo

  1. Evaporata ha detto:

    Mi piacerebbe intervistarti.

    "Mi piace"

  2. ornitorinconano ha detto:

    Davvero? E riguardo a cosa?

    "Mi piace"

  3. Evaporata ha detto:

    I tuoi gusti musicali personali principalmente, poi mi piacerebbe sapere come svolgi il tuo lavoro do ricerca.

    Piace a 1 persona

  4. ornitorinconano ha detto:

    Si può fare!

    "Mi piace"

  5. Evaporata ha detto:

    😃👍🐾

    "Mi piace"

  6. Evaporata ha detto:

    Ti scrivo in privato 😘

    "Mi piace"

Mi fa piacere leggere i vostri commenti!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...