Gli Artisti Del Millennio #29: GORILLAZ

Virtual band fra pop, rock, hip-hop e trip-hop, disegnata da Jamie Hewlett per le musiche di Damon Albarn, leader dei Blur, supportato di volta in volta da vari artisti. Fantasiosamente post-moderni, euforicamente divertenti: il gioco come trait d’union di album intenti a frullare influenze, generi e voci senza sosta. Record da Guinness: sono la band virtuale di maggiore successo di tutti i tempi.

Gorillaz (’01) contiene Clint Eastwood, oscuro pop-rap semi-strumentale, con un ipnotico refrain, a metà fra horror e Hanna & Barbera. Fra le migliori canzoni degli 00s secondo Rolling Stone, secondo NME nella top 500 di sempre. Il resto non regge il confronto tranne “Tomorrow Comes Today”, una versione aggiornata del britpop. Tutt’altra qualità Demon Days (’05), che entusiasma la critica anche grazie alle notevoli collaborazioni. “Feel Good Inc.” è il nuovo singolo spacca-classifica, “El Mañana” introduce un clima velatamente psichedelico e un mood malinconico, svettando sul resto. C’è una tristezza leggera che si insinua in questa party-music. Plastic Beach (’10), moderno villaggio dei Kinks, è uno pseudo-concept ambientalista (intitolato originariamente Carousel e destinato a un’altra formazione) venduto come terzo album. The Fall (’10) dovrebbe chiudere la carriera: è l’opera meno dispersiva, forse il loro miglior album. Nel ’17, dopo varie false ri-partenze, arriva Humanz: politicizzato, dispersivo e frammentato, fantasioso e violentemente creativo, con alcune disorientanti fusioni sonore, aggiornate all’ultimo lustro. The Now Now (’18) rilegge in chiave intimista questa seconda vita della band, rinunciando all’abbondanza caotica di brani e guest-star per un’opera più a fuoco.

15 milioni di copie totali per i primi due album. Critica che li tratta come una curiosità, senza grandi entusiasmi. Eppure è notevole la qualità media di quanto pubblicato, nonostante manchi un capolavoro a consacrarli: nel periodo ’00 – ’20 vantano 6 album che esplorano un mondo di idee, una manciata di singoli da antologia e persino dei video musicali eccezionali.

★★★★☆

Gli Altri Artisti Del Millennio:

Mi fa piacere leggere i vostri commenti!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...