Gli Artisti Del Millennio #24: THE SPOON

Dall’austero Texas, questi paladini indie-rock attivi nei 90s diventano rilevanti negli 00s, quando decollano verso il successo, fino alle 300mila copie vendute da Ga Ga Ga Ga Ga (’07). Inizia così un lustro di discreti risultati nelle charts statunitensi. Alfieri di un rock diverso ma non troppo, creativo ma non troppo, moderno ma non troppo, sono anche loro bravi, ma non troppo.

Prendono il nome dalla hit dei Can, ma niente kraut-rock, visto che l’esordio Telephono (’96) li fa accomunare a Pixies e Nirvana, con un piglio più divertente e punk. Svezzati con A Series Of Sneaks (’98), diventano sofisticati e radiofonici ma il terzo Girls Can Tell (’01) è un altro mondo, un album di elegante, sofisticato, con ritornelli killer. Ridotte le chitarre, la composizione è la nuova protagonista invece del sound: arrangiamenti curati nei dettagli, testi meno immediati e produzione cristallina. La seconda metà dell’album sembra, purtroppo, decisamente meno ispirata. Kill The Moonlight (’02) spazia di più fra gli stili, concedendosi più stravaganze. Diversi brani sembrano involuti ma gli arrangiamenti sono tempestati di dettagli atipici, inseguendo una nuova essenzialità perfezionata su Gimme Fiction (2005) e soprattutto Ga Ga Ga Ga Ga (’07), album più equilibrato, fruibile e memorizzabile dei predecessori, senza mai riuscire a stupire per creatività né innovazione. La sofferta maturità è mandata alle ortiche con Transference (2010), retrò e un po’ psichedelico, molto confuso. Dopo They Want My Soul (’14), tributo a varie rockstar e popstar, Hot Thoughts (’17) espande l’idea di un rock ballabile: spiccano arrangiamenti ricercati e un’unitarietà stilistica che rende l’album fra i più coesi della carriera.

Band tutta statunitense, che in America trova un successo tipico dell’indie-rock, fatto di copie nell’ordine dei 100mila ad album e buoni consensi di critica. Il metascore è spesso oltre gli 80; sono loro gli artisti degli 00s per Metacritic.

★★★★☆

Gli Altri Artisti Del Millennio:

Mi fa piacere leggere i vostri commenti!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...