Gli Artisti Del Millennio #15: JAY-Z

Jay-Z ha eliminato quasi tutto il proprio materiale da Spotify

Mafioso-rapper nei panni di un gangster d’altri tempi, pieno di swag. Arriva sulle scene tardi, si distingue comunque a suon di successi crossover-pop dopo un esordio sensazionale, mai ripetuto. A inizio millennio diventa celebre, amato e odiato ma sostanzialmente rispettato. Finge di smettere, diventa sempre più pop e affianca Rihanna e Beyoncé: l’ultima la sposa, fortunello; la prima la porta (pare) a letto, lucky bastard. Col tempo i suoi album diventano co-protagonisti di business, gossip, featuring, rumors.

Reasonable Doubt (’96) è un mezzo miracolo, il tardo classico della costa atlantica. Colloquiale, rilassato, atmosferico, sinuoso, curatissimo e con “Brooklyn’s Finest” (con Notorious BIG) e “Can’t Knock The Hustle” (con Mary J. Blige) nei primi tre brani, roba da capogiro. Dj Premier fa la differenza ai piatti e contribuisce al successo di critica e pubblico. Segue una trilogia autobiografica che lo avvicina al grande pubblico, conquistato con “Hard Knock Life” (’98). Indovina due altri album di livello, The Blueprint (’01) e The Black Album (’03), forti di collaborazioni grandiose, compresa quella di un Kanye West agli esordi da produttore. Sono album ineccepibili anche se non così creativi, che incorniciano un periodo aureo, segnato anche da “03 Bonnie & Clyde” con Beyoncé (’02). Annuncia il ritiro, ci ripensa, scrive un concept album vintage, American Gangster (’07) e poi dà in pasto il suo privato per 4:44 (’17), acclamato come l’ennesima rinascita e album-evento per la stampa.

100 milioni di copie vendute, 22 Grammy, 13 album in cima a Billboard (più di Elvis!) e primo rapper nella Songwriters Hall Of Fame, dove troviamo Bob Dylan e Jim Morrison. Amato dal pubblico e dalla critica, ma poco considerato nella galassia rock (a differenza di Eminem o Kanye West). Latita sui social, scappa da Spotify, sfugge su YouTube ma è ovunque.

★★★☆☆

Gli Altri Artisti Del Millennio:

Mi fa piacere leggere i vostri commenti!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...