Gli Artisti Del Millennio #11: ARCADE FIRE

Indie-rock negli 00s vuole dire suonare come loro: cameristici, post-punk, ballabili, magniloquenti e intimisti a seconda del momento. Forti di una strumentazione ampia, che funge da benzina per i ricercati arrangiamenti. Questi canadesi molto statunitensi, in formazione estesa, sono una forza della natura sin dall’esordio, un fulmine che illumina tutto il rock del periodo. Con massimalismo vivacizzano i brani, esaltandone l’emotività e sfruttando ogni trucco, dai cori al sussurro, dalle distorsioni ai violini, fino all’organo da chiesa.

Quanta fame di grandi formazioni rock a inizio millennio e che piacere ascoltare Funeral (’04), un esordio incredibile per maturità e compattezza. Trascinante, vario, creativo, corale, cameristico, barocco, intimista: racchiude idealmente tutto l’indie-rock in un capolavoro melodico. Bissano con Neon Bible (’08), altra gemma indie-rock che forma con l’esordio un ideale doppio album leggendario. Il grande pubblico, già in fermento, li consacra come divinità rock con The Suburbs (’10), un album di grande caratura ma appesantito dalle spinte barocche. Reflektor (’13) stratifica, accumula e diventa il miglior flop del periodo: opera con alcune gemme, come il colossale ballabile eponimo, che risulta purtroppo prolissa, stanca, confusa nelle sue derive electro-disco-synth. Ci ripensano con Everything Now (’17), aggiunta molto minore al trittico degli esordi, che ricerca una perduta semplicità.

La critica più attenta subito ne riconosce l’eccezionale unicità. 90 + 87 + 87 su Metacritic per il trittico iniziale, poi più modesti 80 e 66. Musicisti e band rinomate li adorano. Molto modeste le vendite, con un exploit in The Suburbs, oltre il milione. Nel regno degli indie-rocker sono dei giganti imprescindibili, tanto che la loro popolarità viene spesso sopravvalutata. Presso il grande pubblico generalista sono un nome conosciuto a molti ma non a tutti, peraltro destinato all’ignoranza dei millennials. Presenza sui social e sul web in generale molto ridotta rispetto alle superstar del periodo.

★★★★☆

Gli Altri Artisti Del Millennio:

Mi fa piacere leggere i vostri commenti!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...