Recensioni 2019 #28: Anima – Thom Yorke


Glitch PopAmbient Pop

Onirico tributo ai sogni e all’animazione giapponese, nonché colonna sonora e companion dell’omonimo coetometraggio di Paul Thomas Anderson e dello stesso Yorke, è come sempre accade con quel che riguarda il leader dei Radiohead, un evento mediatico prima ancora che musicale. Alle usuali turbe psicotiche, quelle che ne hanno fatto il cantore per eccellenza del disorientamento millenario, fanno da sfondo suoni presi in prestito da Flying Lotus e dalla dubstep, riorganizzati per un disperato ed inquieto intimismo. Ne emerge un quadro fosco e toccante, dai contorni cangianti.

8

Le altre recensioni del 2019:

Annunci

Mi fa piacere leggere i vostri commenti!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...