Recensioni 2019 #6: God Is Not A Terrorist – Ustad Saami

Khyal

Pakistano di 75 anni che suona una musica misteriosa, destinata all’eternità. La sua missione è quella di mantenere viva una tradizione remotissima, risalente al mondo pre-islamico, che sfrutta strutture microtonali e un ventaglio di linguaggi, dal sanscrito all’urdu, passando per il farsi, l’arabo e l’antica lingua vedica. Saami è l’ultimo erede di una tradizione che risale al tredicesimo secolo e che sfrutta una scala microtonale di 49 suoni.  . Due composizioni da antologia: “Twilight” e “Longing”. In un’epoca di trend globali, dove l’omologazione pare più una realtà che un rischio, quest’album è una goccia di emozionante, commovente, splendida speranza. Recensione approfondita su Ondarock.

9

Le altre recensioni del 2019:

Annunci

Un commento Aggiungi il tuo

  1. almerighi ha detto:

    uhm me la vado a vedere

    Mi piace

Mi fa piacere leggere i vostri commenti!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...