Recensioni 2019 #2: Forgotten Paths – Saor


Atmospheric Black MetalPagan Black Metal 

Questi blackster di Glasgow hanno ben affermato la loro formula da Roots (’13), fra reminiscenze celtiche, fascinazioni pagane e deviazioni atmosferiche. Da sempre impegnati in composizioni chilometriche, malinconiche e tragiche, si sono fatti più violenti con Aura (’14), album che contiene il vertice “Pillars Of The Earth”. Dopo Guardians (’16), in scia ai precedenti, questo Forgotten Paths (’19) mischia le carte ma non cambia il mazzo. Violini, cornamuse e guest-vocalist, oltre ad una dinamica accentuata, innalzano l’opera al pari dell’esordio. Atmosferico, struggente, epico nelle lunghe “Bron” e “Forgotten Paths”, indovina anche l’essenzialità del minutaggio, fermo a quota 38.

7

Le altre recensioni del 2019:

Mi fa piacere leggere i vostri commenti!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...