Ex Eye – Biografia, recensioni, discografia, foto, playlist

ExEye-540x300.jpg

Ex Eye su Spotify

Colin Stetson continua a sperimentare nuove commistioni musicali con il progetto Ex Eye, secondo un approccio che è trasversale tanto per il Jazz che per il Rock e che vede il suo sassofono protagonista o co-protagonista di creazioni sonore decisamente etereogenee. Accompagnato da Greg Fox, già batterista nei Liturgy, dall’esperto bassista e tastierista Shahzad Ismaily (che, per capirsi, ha lavorato anche con Lou Reed) e dal chitarrista Toby Summerfield, Stetson prova sull’esordio Ex Eye (2017), completamente strumentale, a creare qualcosa all’incrocio fra Prog-Metal, Post-Metal e una Fusion dove il sax sostituisce spesso il ruolo tipico della chitarra.

Fin troppo conservatore nell’inizio, con la breve Xenolith; the Anvil, l’album scopre la sua dimensione peculiare con Opposition / Perihelion; the Coil (12 min. e mezzo), ossessionante e maestosa, minimale ed epica, con parossismi Black Metal e deviazioni Free-Jazz, prima di dilatarsi in una lunga coda fra Sludge atmosferico e Psych-Metal. Anaitis Hymnal; the Arkose Disc (12 min.) apre con i droni, scatena una furia fra Emperor e Deathspell Omega e conserva un substrato onirico-galattico da Deafheaven. Nel finale tutto si accumula, inerpica, disperde in spazi cosmici e caotici prima di intonare una liturgia funebre. Ed è proprio il caos il protagonista di Form Constant; The Grid (8 min.), il brano più emancipato dal Prog-Metal e diretto verso una fusione che rifonda l’idea fondamentale del Prog-Rock a fronte di trent’anni di Metal estremo. In questo brano la formazione pare particolarmente concisa, perdendo quella veste di jam-band che pure traspare qua e là, in composizioni estese ma spesso prive di una chiara e ben delineata direzione. Bonus Track in digitale: Tten Crowns: The Corruptor (12 min.), che si concede una escursione lunga e curiosa in un tribale che richiama i nostrani Zu, prima di attardarsi in una coda Doom non particolarmente originale. Nel complesso Ex Eye è perfetto per chi ricerca novità e fusioni musicali inedite, seguendo la logica di una jam che vale più per l’effetto d’insieme che per i singoli passaggi o musicisti.


Discografia

Ex Eye 2017 7,5
Annunci

Mi fa piacere leggere i vostri commenti!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...