Wode – Biografia, recensioni, discografia, foto, playlist

wode.jpg

Wode su Spotify

La scena inglese del Black Metal si arricchisce nel 2010 degli Wode, arrivati all’esordio solo nel 2016 con l’esordio omonimo (come da tradizione), Wode. Il quartetto contrappone alla ferocia di matrice Marduk la propensione a composizioni estese, con momenti progressivi e impegnativi per i singoli musicisti, in particolare per le chitarre. Death’s Edifice (8 min. e mezzo) è un ideale sunto di buona parte degli anni ’90 del Black Metal. Le aperture melodiche di Cloaked In Ruin (10 min.), che sfrutta i cambi di velocità e le variazioni ritmiche per far mutare più volte la composizione, rendono ancora più spaventose le esplosioni più tipicamente Black Metal. Ed è sempre un substrato melodico a rendere epica Spectral Sun. Peccato che arrivati ala coppia finale le principali idee siano già tutte state sviluppate: Plagues Of Insomnia (9 min.) aggiunge una ipnotica danza di chitarra sul finale e Black Belief (8 min. e mezzo) sfoggia il ritmo più schiacciasassi.

Una versione perfezionata della loro musica arriva con Servants Of The Countercosmos (2017), che sfronda le composizioni totalizzando 31 minuti per 6 brani (con i 47 dell’esordio, sempre un sestetto di composizioni). La produzione fa risaltare la chitarra, valorizza il lavorio ritmico e conferisce al suono maggiore dinamica. In più, c’è molta più attenzione all’atmosfera, come da subito evidenzia l’apertura di Crypt Of Creation (7 min.), venata di aggressività Thrash Metal. La dimensione Lovecraft-iana della loro musica, prima sostanzialmente inesplorata, risalta adesso in composizioni come Temple Internment e soprattutto Chaosspell (9 min.), un vortice che solo quando dirada il suo assalto si scopre tragicamente malinconico, persino febbricitante e struggente nel finale. Servants Of The Countercosmos ibrida l’anima Black Metal con le chitarre devastanti ma melodiche degli ultimi Carcass.


Discografia

Wode 2016 6
Countercosmos 2017 7
Annunci

Mi fa piacere leggere i vostri commenti!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...