Kelly Lee Owens – Biografia, recensioni, discografia, foto, playlist

Kelly Lee Owens.JPG

Kelly Lee Owens su Spotify

Arriva dal Galles la voce angelica di Kelly Lee Owens, novella Elizabeth Fraser (Cocteau Twins) ma prestata alla Techno più impalpabile. L’esordio omonimo del 2017 si presenta vagamente etnico (S.O.), poi trova nella trazione ritmica la sua fisicità, l’arma di seduzione: in versione subacquea in Arthur, in veste più minimale ed Electro in Anxi (Jenny Hval alla voce) o impalpabile, onirica, in Lucid.

Sul dancefloor vero e proprio si arriva con Evolution, poi si prende la strada che porta a un giardino zen (Bird), verso un’ascesi quasi mistica (Throwing Lines), prima di tornare al ritmo meccanico, ostinato, robotico (CBM). Per quanto il viaggio sia affascinante, diviso fra la sensualità del canto algido e la forza dei ritmi, è con l’invocazione al rallentatore di Keep Walking che la Owens sembra trovare la sua dimensione più personale. Poi, quasi per strafare, un’acida composizione come 8 conclude con 10 minuti scarsi di synth ruvidi e bassi felpati, fungendo da gran finale di un’opera che affascina e ammalia, ma raramente stupisce.


Discografia

Kelly Lee Owens 2017 6,5

 

Annunci

Mi fa piacere leggere i vostri commenti!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...