Julie Byrne – Biografia, recensioni, discografia, foto, playlist

Julie Byrne.jpg

Julie Byrne su Spotify

La cantautrice di Buffalo, New York, Julie Byrne è impegnata nel suo fingerpicking quando snocciola le considerazioni intimiste, naturalistiche ed emotive di Rooms With Walls and Windows (2014). Tanto lo-fi ed essenziale da diventare visionaria in Wisdom Teeth Song e Keep On Raging, la Byrne sembra un fantasma di Cat Power e del suo sussurro struggente, con simile fragilità in Attached To Us Like Butcher Wrap ma troppo spesso con meno fantasia. Sembra in costante ambiguità fra il desolante-depresso e il pigro-sereno, con un lugubre lamento degno di Nico contrapposto a un vivace fingerpicking in Vertical Ray. Finale per organo, che mal si lega con il resto.

Il secondo Not Even Happiness (2017), prodotto più professionalmente, gioca su vortici melodici e una voce calda, dal timbro profondo, saltellando nell’essenziale arrangiamento di Natural Blue, con richiami di Simon & Garfunkel, e vibrando poeticamente in Morning Dove, vicina allo scheletrico Nick Drake. Girovagando fra le possibilità dell’acustico cantautorale, si giunge al più originale inno etereo Sea As It Glides, fra Dream-Pop e musica da spiaggia. Il liturgico finale con I Live Now As A Singer, dominata dagli archi, mostra il fianco: opera misurata, senza guizzi di coraggio, si adagia sul deja sentì di qualità.


Discografia:

Rooms With Walls and Windows 2014 6
Not Even Happiness 2017 6,5
Advertisements

Mi fa piacere leggere i vostri commenti!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...