Maruego – Biografia, recensioni, discografia, foto, playlist

trapsmall

Maruego, rapper marocchino trapiantato a Milano, è uno dei primi a proporre una Trap italiana che suoni al contempo di respiro internazionale. Il suo unire l’arabo all’italiano, la sua pronuncia stravagante e la produzione di 2nd Roof Music conferiscono ai suoi brani un carisma che pochi altri nella scena italiana possono vantare. Nel 2013 Maruego pubblica un video con Sfera Ebbasta, “Savoir Faire”, che si candida come uno dei primissimi esempi di Trap in Italia.

L’ascesa verso il successo inizia quando Guè Pequeno rimane colpito da Criminale, un pezzo autoprodotto del 2014, con poco più che l’autotune a farsi notare.

L’esplosione arriva nel 2014 con l’EP Che Ne Sai, con “Click Hallal”, altro esempio di Trap dalla pronuncia disorientante, testo allucinogeno, autotune usato con espressività, continuità fra canto e rap come Future. Il video supera il milione di views.

A Luglio 2014 Maruego pubblica il suo successo più grande, “Cioccolata” (feat. Caneda), brano ipnotico e uno dei più grandi momenti Trap italiani del periodo. Il suo slang è inafferrabile, l’ironia della metafora (cioccolata=hashish), la fusione fra provocazione Pop e violenza Trap sono tutti tasselli di un gioiellino ai limiti del kitsch. Il video è uno dei prodotti più creativi della musica italiana del periodo (e supera 1,8 milioni di views).

L’EP si chiude con “Ci Penso Dopo”, manifesto robotico di autotune, visioni allucinate e sub-bass subacquei: una ulteriore conferma di un lavoro breve, incompleto ma dall’alto potenziale.

L’esordio, MITB (2015) è anticipato dal video di “Osama”, che conferma in buona parte le aspettative, con un clima teso e violento, rime affilate, fluidità fra melodia e ritmo. Il video firmato da Federico Merlo è ambientato sui “palazzoni” tanto cari alla scena Trap.

Il resto dell’opera, con “Per I Miei Kho”, le inflessioni arabe dell’amara riflessione sull’immigrazione di “Sulla Stessa Barca” e “Mamma Mia”, segna un avanzamento importante nella scena italiana. Il video di “Sulla Stessa Barca” (Maggio 2015) è lontano dagli stereotipi dei palazzoni e delle periferie, rinnovando la centralità della narrazione e del messaggio, anche di un tema dal respiro più ampio rispetto alla descrizione di sé.

Ad Agosto 2016 pubblica “Narcos”, che anticipa il nuovo album. Il video e il brano sono influenzati dalla serie Netflix omonima ed è più sontuoso di qualsiasi altra cosa abbia fatto finora Maruego.

trapsmall

Advertisements

Mi fa piacere leggere i vostri commenti!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...