Sinead O’Connor – Biografia, recensioni, discografia, foto, playlist

O'Connor

Playlist di brani di Sinead O’Connor

L’irlandese Sinead O’Connor è stata una delle più importanti donne del Rock degli ultimi anni ’80. Il suo aspetto androgino, la personalità carismatica ed alcune posizioni politiche decisamente diverse da quelle della maggioranza hanno trasformato la sua carriera musicale in una questione di gossip. Caratterizzata da una chioma cortissima, che di fatto ne riduce la femminilità, la O’Connor si afferma anche esteticamente come simbolo di un modo di fare musica al femminile ben distante dal mondo delle ballerine/pin-up di molto Pop.

La sua voce, duttile e potente, si afferma come assoluta protagonista nell’esordio The Lion and the Cobra (1987), un mix di Folk, Pop e Rock dove la cantante può sperimentare numerosi registri: il minaccioso canto-recitato di Jackie, gli ululati di Mandinka, il quasi-sospiro in Just Like U Said It Would B, la sensualità di Just Call Me Joe ecc.

Jerusalem, Funk sci-fi, funziona anche nella componente musicale, proponendosi come primo brano da ricordare non solo per la voce. Segue la visionaria Never Get Old, ambiente sonoro dove la sua voce vaga libera di lacci del Pop/Rock. In Troy, il brano più elaborato, spazzola tutti i suoi rergistri, dal bisbiglio all’urlo disperato., passando dalla Classica ad un Rock stentoreo. Ai brani maggiori si aggiunge anche la toccante Drink Before the War.

I Do Not Want What I Haven’t Got (1990) vede la medesima , inconfondibile voce, alle prese con composizioni meno avventurose e acrobazie molto meno ricordevoli. La sofisticata Feel So Different (quasi 7 min.) mostra bene l’anima del disco: una forma ricercata, meno asprezze nel canto, una forma più classica, che si rifa a forme-musicali piuttosto consolidate. Spesso questo ritorno alla forma significa scivolare nel banale, come in The Emperor’s New Clothes o nello spoglio Folk di Black Boys On Mopeds. Fa eccezione la stravaganza intrigante di I Am Stretched On Your Grave, fra Hip-Hop, violini celtici e un canto ipnotico e “piano”. La migliore sintesi di pregi e difetti dell’opera la fa la title-track: 5 minuti e mezzo di sola voce, una voce morbida e sensuale, flessuosa, magnetica, ma nient’altro che questo. Non basta una grande cantante per fare un grande album (ci riproverà anni dopo Mariah Carey, con risultati peggiori).

Forse cosciente di questa mancanza in sede compositiva la O’Connor si propone come interprete d’eccezione su Am I Not Your Girl? (1992), raccolta di cover d’epoca.

Le crisi permane anche con Universal Mother (1994), che contiene però un altro dei suoi vertici, la drammatica Fire On Babylon. Faith And Courage (2000) cerca di riabilitarla, posizionandola in un sound più solare, fra Pop, Reggae, Folk e Rock. Spiccano l’inno energico di No Man’s Woman e l’aggressiva Daddy I’m Fine, dove finalmente la O’Connor dimostra di cosa è capace la sua duttile voce, qua divisa fra richiami celtici, Rap e un canto Pop-Punk travolgente. Senza dubbio è il miglior album da I Do Not Want, un’opera che la affianca per certi versi ad una Alanis Morrissette.

I successivi Sean-Nos Nua (2002, con traditionals irlandesi) e Throw Down Your Arms (2005, classici Reggae) la relegano di nuovo ad interprete di brani altrui, non senza un “quid” che la distingue da molte altre.

Theology (2007) è un doppio album che sembra sovrastimare la sua ispirazione e forse anche la pazienza degli ascoltatori. Come fatto anche da Shania Twain e pochi altri, propone lo stesso repertorio in ognuno dei due dischi, arrangiato in due modi sostanzialmente diversi.

How About I Be Me (And You Be You)? (2012) fa un po’ meglio, ma troppo poco per riguadagnare il terreno perso in molti anni bui.

.

.

.

Voti:

The Lion And The Cobra – 7
I Do Not Want What I Haven’t Got – 6
Am I Not Your Girl? – 4,5
Universal Mother – 4
Faith And Courage – 5,5
Sean-Nos Nua – 4,5
Throw Down Your Arms – 4,5
Theology – 3
How About I Be Me (And You Be You)? – 4

Playlist di brani di Sinead O’Connor

Annunci

Mi fa piacere leggere i vostri commenti!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...