Il limite invalicabile

Il limite invalicabile del corpo
segna incompleto il confine
che separa quello che sono da tutto,
che mi distanzia.

L’abisso ci separa, coprendo dimensioni
che la mia mente vacilla a concepire:
linguaggi sconosciuti, emozioni estranee,
segni e simboli che mi rinchiudono.

Il Tempo beffardo che cola lento come pece,
trasforma gli attimi in miasmi che m’ammalano,
infettano i desideri, feriscono i domani,
scuotono lo sgabello su cui vacillo;
la corda già lacera la pelle.

Annunci

Mi fa piacere leggere i vostri commenti!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...