100 Album Da Ascoltare Prima di Morire – #8

RESIDENTS – NOT AVAILABLE

tumblr_l9uvsiKr6U1qe63ado1_1286350876_cover

Posizione numero 8 dei 100 Album Da Ascoltare Prima di Morire per il visionario capolavoro dei Residents.

Nel 1974 viene registrato anche Not Available, pubblicato però nel 1978. I brani sono inquietanti e opprimenti, gli specchi deformano ogni traccia di umanità, spezzano i suoni, annientano lo svolgimento “logico”. L’opera si afferma come un unica composizione di 35 minuti, divisa in 5 parti. L’opera è un affresco agghiacciante di infelicità e tensione, di caos post-industriale, di decerebramento, di tristezza, di disillusione, di allucinazioni, di sub-umani zombie apatici e piangenti. Lo spettro stilistico rimane immenso ma il senso tragico supera di gran lunga quello parodistico, la tensione è opprimente, l’instabilità è agghiacciante, i contrasti sono stridenti e dolorosi. L’opera, nella sua organica disorganicità, è un manifesto terribile dell’uomo devoluto, un testo sacro della mancanza di speranze. Non concede nulla all’idilliaco ma anzi affoga nel fosco, nel disadatto, nel riso amaro. In questo mondo di spettri i canti gioiosi sono più tragici che mai, le preghiere speranzose sono sale sulle ferite, il lieto fine è un miraggio. Musica delle domande senza risposte, dell’impotenza degli infelici, dell’umanità al collasso, Not Available appartiene al “no future” del Punk più che all’estetica della psichedelia, è più vicino all’instabilità superba della “danza moderna” dei Pere Ubu che alla intelligente arte comica di Zappa.

Not Available è uno dei capolavori della New Wave, di una nuova estetica, di un modo di intendere la musica come ricercata arte non commerciale, più strumento di riflessione che di svago.

 

ASCOLTA TUTTO L’ALBUM:

su Youtube
su Deezer
su Spotify
su Grooveshark

<TORNA ALLA POSIZIONE #9 SCOPRI LA POSIZIONE #7>

Annunci

3 pensieri su “100 Album Da Ascoltare Prima di Morire – #8

  1. ha detto:

    Sto seguendo con estremo interesse la rubrica e devo dire che sono ansioso di vedere quali siano gli album mancanti!
    Per me questo album è proprio, forse, l’apice del “rock” stesso, sia dal punto di vista strettamente musicale – forse solo “Trout Mask Replica” gli è superiore sotto questo punto di vista – sia proprio come densità espressiva.
    Tragico, comico, grottesco, dramma e parodia: talmente vasta è la gamma di sensazioni che la musica riesce ad articolare in questa sinfonia del 20esimo secolo che riesce impossibile classificare questa musica.
    La ricercatezza stilistica, la varietà e la freschezza del discorso musicale ne fanno un’opera davvero unica che si “apre” e svela nuovi significati ad ogni ascolto nuovo: esattamente come “Sister Ray” dei VU, che è però fondamentalmente meno “espressiva” e “universale” di questo album

    Mi piace

  2. Le prime venti posizioni sono, per me, tutte fantastiche. L’ordine è qualcosa che è imposto dalla struttura stessa di una classifica, ma il consiglio è “ascoltate i primi 20 album” ed in generale “ascoltateli tutti e 100”. Not Available, per esempio, è una delle opere più sconvolgenti che abbia mai ascoltato, mi resta difficile immaginare qualcosa di davvero superiore, anche se lo stesso discorso vale… per le prime posizioni. Insomma, spero di essermi fatto capire 😀

    Mi piace

Mi fa piacere leggere i vostri commenti!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...