Black Box – Biografia, recensioni, discografia, foto, playlist

I Black Box sono stati un progetto di musica House italiano di inizio anni ’90.

Dreamland (1990) è uno dei capisaldi della Italo House, ma si esprime al meglio con i suoi momenti singoli migliori, in primis Ride On Time. Nel complesso, invece, ci sono molti filler, dettati soprattutto da una ricercata versione del ballabile melodico di derivazione Disco.

Positive Vibration (1995) aggiunge almeno Think It Over, ma poco altro di significativo.

.

.

.

Voti:

Dreamland – 5,5
Positive Vibration – 4,5

Annunci

5 thoughts on “Black Box – Biografia, recensioni, discografia, foto, playlist

  1. flw 14 ha detto:

    non ho mai capito con precisione cosa si intende per italo-disco,però in genere è nota per i singoli spudoratamente commerciali che affollavano le classifiche negli anni 90,un genere,se così si può definire,bistrattato dai critici,che secondo me si addentrano in un approccio sin troppo serioso quando valutano questo tipo di brani,che chiaramente vanno presi per quello che sono,questo però a mio parere non dovrebbe comportare stroncature gonfiate,fuori misura,perchè nell’ambito della musica da ballo più spensierata brani come what is love,blue o the rhythm of the night rappresentano un valevole esempio;la dimostrazione più lampante di questo approccio feroce della critica è il brano figli delle stelle,fatico a trovare,almeno nella musica italiana,un pezzo più bersagliato,se fosse di un altro artista in un altra nazione non avrebbe ricevuto lo stesso trattamento,questo è poco ma sicuro..per quanto riguarda i black box,se quel disco è uno dei capisaldi del genere,allora non mi sono perso niente,per me uno dei capisaldi del genere potrebbe essere dreamland di robert miles,un disco che si discosta un pò dalla faciloneria tipica dell’italo disco,da qui a definirlo eccezionale ce ne passa,però contiene alcuni momenti notevoli e una manciata di brani di tutto rispetto,su tutti l’immortale children..perdona il chilometrico commento,ho il morboso vizio di spaziare su questioni che meriterebbero maggiore sintesi =)

    Mi piace

  2. Dreamland di Robert Miles l’ho ascoltato tempo fa ma… siamo sicuri che rientri nell’Italo Disco? Io lo collego più ad una Ambient House, ammesso che questa etichetta esista da qualche parte. Children è un grande pezzo, comunque, qualsiasi sia l’etichetta che si vuole utilizzare. Non ti preoccupare per la lunghezza di commenti, li leggo molto volentieri 🙂

    Mi piace

  3. flw 14 ha detto:

    hai ragione sulla definizione di ambient house,a me sembra quasi l’equivalente del dream pop nella musica dance,pur avendo poco a che fare con le caratteristiche dell’italo disco,viene classificato forse erroneamente in quel genere

    Mi piace

  4. flw 14 ha detto:

    grazie per il link,ci ho dato un’occhiata e mi è sembrato intrigante,minuziosamente enciclopedico come piace a me

    Mi piace

Mi fa piacere leggere i vostri commenti!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...