Bird Show – Biografia, recensioni, discografia, foto, playlist

Le migliori canzoni di Bird Show

Dietro al progetto statunitense Bird Show c’è Ben Vida e Liz Payne. La proposta è un mix di minimalismo, field recordings e strumentazioni non convenzionali.

Green Inferno (2005) unisce richiami ai fields recondings come gli uccellini che cantano nell’opener con ritmi lo-fi e droni statici. La title-track e soprattutto Always/never Sleep Part 1 (quasi 10 min.), rintocchi soffusi e droni avvolgenti in slo-motion. Fra meditazione e tradizione, questa musica vive di elementi semplici, accostati fra di loro con fantasia. All Afternoon Part #2 (quasi 9 min.) chiude con un viaggio tribale e rituale.

Lightning Ghost (2006) è più impalpabile e dadaista, e molti episodi ricordano le tecniche di Terry Riley. La filastrocca ipnotico-onirica di Field On Water, il caos da foresta pluviale in subbuglio di Seeds e soprattutto la visione allucinata, statica, astratta di First Past Through, uno dei momenti più peculiari, aprono l’opera sopra il livello dell’esordio. Altra composizione degna di nota è Beautiful Spring, cornamuse/fischi e minimalismo à la Riley. L’apice è probabilmente On The Beach, che unisce Folk, minimalismo ed una staticità metafisica.

Untitled (2008) si apre con il minimalismo tribale di Two Organs And Dumbek, otto minuti che richiamano facilmente Terry Riley. Ma come sempre il resto dell’opera passa in rassegna idee disparate. Il caos di campanellini si unisce ad un canto liturgico in Cloud And Their Shadows. Il mix trova momenti quasi Rock in Green Vines ed in Pan Pipe Ensemble And Voice, forse il momento migliore, c’è una orchestra di flauti a modellare il suono. Il finale con Wooden Flute Berimbau Mbira e Voice è un toccante esercizio di lo-fi Folk “etnico”.

Niente di questa discografia sembra incredibilmente imperdibile, ma senza clamori si delinea una estetica trasversale, che unisce lo-fi e minimalismo, fields recordings e percussioni iprnotiche. Nessuna di queste tre opere è un capolavoro, ma tutte e tre danno l’impressione di una creatività affascinante.

.

.

.

Voti:

Green Inferno – 6
Lightning Ghost – 7
Untitled – 6,5

Le migliori canzoni di Bird Show

Annunci

Mi fa piacere leggere i vostri commenti!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...