Offlaga Disco Pax – Biografia, recensioni, discografia, foto, playlist

Gli Offlaga Disco Pax sono una formazione italiana erede della musica più parlata dei Massimo Volume, del sarcastico comunismo dei CCCP e dell’Elettronica più vicina alla New Wave ed alla Dark Wave degli anni ’80.Un ibrido intrigante di Post-Rock, Elettronica e New Wave.

L’esordio Socialismo Tascabile (2005), sottotitolato “prove tecniche di trasmissione”, presenta una formazione eclettica e personale, che sfrutta testi magnetici recitati da Max Collini che si snodano su una Elettronica di loop e linee di basso, campionamenti e qualche chitarra. Un album intimista e raccolto, segnato da una rassegnazione intensa e da una ironia sottile. Le storie che più si ricollegano a vere e propire storie-recitate sono Kappler, Khmer Rossa, gli otto minuti di Tatranky e Piccola Pietroburgo. Sono momenti malinconici segnati da spettri di ideali perduti, in un clima di smembramento di ciò in cui si crede che, unito ad una musica dalle sfumature ombrose, restituisce la sensazione di sconfitta e di meditazione delle macerie. Molto più poetica ed essenziale, meno prosastica, è Enver, un incalzante New Wave con scaglie Punk, uno dei momenti più evocativi. L’unica vera concessione al ritmo è in un ritmo forsennato innescato da Robespierre, la filastrocca più incalzante e l’unica che si risveglia da un profondo torpore emozionale. Surreale e straniante è invece Cinnamon, col testo più riuscito ed un tappeto Elettronico orecchiabile. Straniata da rumori è la storia narrata in Tono Metallico Standard, su di una musica cacofonica che affoga il tutto in un grigiore intenso. De Fonseca affronta con ironia mesta la fine dell’amore, ridonando originalità persino ad un tema così abusato. Socialismo Tascabile è un’album se si vuole persino immediato, ma capace di grande profondità ed emozione, triste e ricco di sfumature sia nei testi che nelle musiche, essenziali ma di grande impatto, che colorano con pennellate decise le recitazioni. Rispetto ai Massimo Volume l’ago della bilancia pende molto di più sui testi, tralaltro più vicini a brevi racconti che a poesia estremamente libere, mentre dei CCCP è ripresa più la radiazione di fondo, desolata e disillusa, oltre che qualche esplicita citazione.

Bachelite (2008) replica l’esordio aggiungendo testi con punte più surreali dei precedenti, migliorando ed affinando le musiche e continuando il personale mix di ispirazioni. Almeno Superchiome, Dove ho messo la Golf? e la drammatica Cioccolato I.A.C.P. potrebbero far parte, stilisticamente e qualitativamente dell’esordio. Alcuni brani però migliorano il ritmo e la forza della musica, è il caso di Ventrale e soprattutto del loro brano più riuscito, Onomastica, per certi versi vicina a Enver, ovvero testo più astratto e meno prosastico, giro di basso killer e intermezzo jazzato. Altre storie, forse con piglio meno drammatico, affiorano dalle righe di Lungimiranza o nell’allegorica e toccante Fermo!, mentre il brano di chiusura Venti minuti è il più commovente e disilluso, di una mestizia profonda ma mai autocommiserante. Bachelite prosegue Socialismo Tascabile, sfruttando ancora un’idea efficace e fertile, ma dimostra anche un approfondimento del versante prettamente musicale (utilizzo di sassofono, violino, violoncello) che seppur timido aumenta le potenzialità della loro musica di malinconie recitate.

In genere nele canzoni degli Offlaga Disco Pax si avverte una sorta di nostalgia dell’immaginario degli anni ’70 ed ’80 dell’Emilia Romagna “rossa”. Molte canzoni partono dal presupposto che quell’immaginario è scomparso, e l’osservazione è più malinconica che da attivamente comunista o sinistrorsa. Il comunismo come collante sociale, il comunismo di periferia che è scomparso, si è volatilizzato, assieme alla giovinezza, e l’interazione fra queste due cose, sono il vero soggetto della loro discografia. Il comunismo della periferia italiana come specchio del passato ormai perduto, in una estetica che unisce (non senza ironia) i grandi fatti della storia ai piccoli fatti delle periferie ai piccolissimi eventi personali. Gli Offlaga sono comunisti come lo erano i CCCP, ma con l’effetto amplificato dal tempo che è intercorso fra le due band.

.

.

.

Voti:

Socialismo Tascabile (Prove Tecniche Di Trasmissione) – 7
Bachelite – 7

Annunci

Mi fa piacere leggere i vostri commenti!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...