Mammatus – Biografia, recensioni, discografia, foto, playlist

Playlist di brani selezionati dei Mammatus

I Mammatus sono una formazione californiana che propone una versione più progressive e “cosmica” della musica Stoner di Kyuss e Electric Wizard, vicina per certi versi agli Hawkwind e debitrice della scena Psichedelica dei ’60 e dei ’70.

L’esordio omonimo (2006) si discosta, così, dallo stile più canonico dello Stoner Rock ed ingloba elementi più musicali e psichedelici, che spesso fungono da cardine più che da contorno. The Righteous Path From The Forest Of Old è così un canto interplanetario e lisergico, imbevuto di visioni e guidato, oltre che dal lamento-cantato, dalle distorsioni della chitarra. Il fascino della musica indiana, altra eredità della scena psichedelica dei ’60 e dei ’70, avvolge completamente l’affascinante The Outer Rime, guidata da tribalismi, eco spettrali e miraggi desertici. La furia delle distorsioni e la carica del Rock’n’Roll riaffiora nelle due parti di Dragon Of The Deep che prima si articola negli otto minuti abbondanti della prima parte, che riporta alla mente le atmosfere alla Planet Caravan dei Black Sabbath, poi si articola nella mastodontica seconda parte (22 minuti). Questa seconda parte si apre con un soffice dialogo fra basso e chitarra, che crescono d’intensità fino ad accompagnare fra fischi chitarristici il delirio visionario che si placa solo dopo otto minuti; dai feedback risorge un lontano canto indianeggiante, mistico e misterioso, appena avvertibile nei riverberi incessanti; molto lentamente il fischio riacquista connotati musicali ed intorno al tredicesimo minuto una chitarra cupa di stampo Doom ricostituisce l’ordine nel caos, anticipando il ritorno degli altri strumenti per un cerimoniale funereo e mortuario, una marcia pesante che arranca sotto il suo stesso peso in cui si intravede distorta dalle droghe una figura umana che articola parole lontane in un tono acuto e incomprensibile; quando attorno al diciottesimo minuto la chitarra urla come un bambino il baccanale di rumore e di droghe si appresta a chiudersi in un consono tripudio di feedback e fischi. Con questi ultimi, magniloquenti venti minuti, i Mammatus si dimostrano efficaci innovatori del concetto di psichedelia nel nuovo millennio.

Il secondo album appare persino più ambizioso nelle venature progressive. The Coast Explodes (2007) si apre difatti con Dragon Of The Deep Part Three, che come strutture ricorda da vicino persino i King Crimson, semplicemente calati nei riff ruvidi della scuola dei Kyuss e dei Fu Manchu: intorno al settimo minuto l’ordine già traballante della canzone esplode in una ventata quasi Free Jazz e rimangono frammenti di Slo Core; dopo quasi dieci minuti la voce, come sempre psichedelicissima ed ultra-filtrata, si unisce al sabba lisergico e la chitarra intona il suo canto sognante. Ancora su territori limitrofi al Progressive Rock con influenze Jazz cresce la lunga (quasi 10 minuti) Pierce Of Darkness, che si riduce dopo 5 minuti ad un dimesso arpeggio e si scioglie in un lento e trasognato down-tempo prima di tornare, nel finale, ad un Doom psichedelico. Le tastiere liquide introducono The Changing Wind, che presto diventa una cantilena orientaleggiante dall’atmosfera magica. A conclusione di questo secondo album è affidata ai dodici minuti della title-track, che germoglia su di un clima cupo di stampo Blues e trova respiro solo dopo tre minuti, salvo poi ritornare al pulsare “pulp” poco dopo; all’ottavo minuto il tempo rallenta fino a coagularsi in uno Slo Core con canto iper-rallentato, e ritrovare solo nella conclusione il suono materno delle onde del mare. Il secondo album dei Mammatus è un viaggio cosmico e lisergico che conferma le qualità della formazione e la emancipa sempre più dalle formazione da cui, almeno primigeniamente, hanno preso ispirazione. The Coast Explodes riesce ad essere contemporaneamente innovativo e coinvolgente, coeso e intrigante: un obiettivo raggiunto da pochi loro contemporanei.

.

.

.

Voti:

Mammatus – 7
The Coast Explodes – 7,5

Playlist di brani selezionati dei Mammatus

Annunci

Mi fa piacere leggere i vostri commenti!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...