Shitmat – Biografia, recensioni, discografia, foto, playlist

shitmat

Playlist di brani selezionati di Shitmat

L’inglese Shitmat (al secolo Henry Collins) è uno dei più anarchici, ironici e innovativi esponenti della Drum’n’Bass degli anni Zero.

Non solo egli ha saputo minarne le basi, seguendo la strada tracciata dagli Atari Teenage Riot e da Alec Empire, ma ha anche esasperato la musica fantasiosa e multiforme di esponenti del genere come Goldie, Spring Heel Jack e Boymerang. Di più, Shitmat ha aggiornato il collage inarrestabile di Zappa all’epoca della Techno e della Drum’n’Bass, dei samples e dei collage supersonici, creando una nuova ibrida mutazione della musica “totale”: utilizzando frammenti dei generi più disparati, dal Pop più romantico ai Cannibal Corpse, da Sean Paul agli Aerosmith, dai film porno alle voci acutissime “all’elio” egli ha iniziato uno stile che cerca concretamente di musicare una globalizzazione totale, senza alcun confine e con un intreccio di influenze, contaminazioni ed ibridi che scorre velocissimo ed inarrestabile. Per violenza ed impatto viene catalogato come Breakcore, ma anche questa etichetta è fin troppo riduttiva.

Shitmat ha inoltre il pregio di mostrare una ironia tagliente, spassosa ed intelligente, che fa trasparire un approccio alla musica che è volto ad utilizzare infinite fonti sonore per creare collage colorati e travolgenti.

Se Zappa fosse cresciuto nel 2000, probabilmente avrebbe finito per comporre cose simili.

Killababylonkutz (2004) è un esordio fulminante. Unendo un brano Reggae, tale Babylon, ad un fantasioso e multiforme gusto compositivo, Shitmat propone 10 versioni diverse del medesimo brano, variando stili, generi, culture con una abilità sorprendente. Si tratta, sostanzialmente, di una rivisitazione digitale delle idee che Zappa produceva in brani come King Kong. Le componenti principali sono una Drum’n’Bass schizoide, ma non mancano elementi Dub, Techno, Gabber, Rock, Pop. Poche opere possono vantare un simile, divertito, gusto per la fantasia.

Full English Breakfast (2004) non è meno ironico e stravagante. Se l’esordio cercava una fusione fra Reggae e diversi generi musicali, qui non esiste un vero punto di riferimento. I brani si muovono velocissimi e differenziati, imprevedibilmente diversi. Già titoli come UK Swampcore Sucks In Comparison To Techstep New Wave Psy-Jungle fanno però intuire a cosa ci possa trovare di fronte. Ancora Dis Dancehall Ting Is Better Than That T.V. Ting Tony e Day 0 mantengono i livelli dell’esordio, seppure l’opera si presenti a tratti prolissa e meno fulminante.

Hang The Dj (2006) si presenta più incisivo ed imprevedibile. Ormai anche dopo della Drum’n’Bass e rimasto a definire univocamente i brani. Non rimane un chiaro punto di gravità anche parziale. L’esordio si muoveva sul “solido” asse Reggae-Drum’n’Bass, Full English Breakfast sul “debole” asse della Drum’n’Bass schizoide e questo album rimane nei territori limitrofi alla Drum’n’Bass, ma si apre anche ad una musica sempre meno etichettabile. Momenti come In A Previous Life I Was An Onion Sandwich e Fido Dido vs Simon Mayo sono altre acrobazie musicali ma i nove minuti abbondanti di Radio Shitmat sono un capolavoro di questa sua arte del collage: una galleria di suoni diversi ed inconciliabili, oscuri o famosissimi, di dialoghi, amplessi, schitarrate, percussioni, pause, epilessi ed ironie assortite portano questo brano ad essere quello che, singolarmente, meglio rappresenta la fantasia di Shitmat.

One Foot In The Rave (2009) torna al sound dell’esordio, unendo Reggae e Drum’n’Bass. Certamente si tratta del suo album meno imprevedibile, il primo che sembra tornare al suo passato senza proporre idee nuove ed inaspettate, ma conserva comunque parte del fascino dell’esordio.

.

.

.

Voti:

Killababylonkutz – 7,5
Full English Breakfest – 6,5
Hang The DJ – 7
One Foot In The Rave – 6

Playlist di brani selezionati di Shitmat

Annunci

Mi fa piacere leggere i vostri commenti!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...