Gianna Nannini – Biografia, recensioni, discografia, foto, playlist

gianna-nannini_650x435

Proclamata dal pubblico italiano come la portavoce del Rock al femminile, Gianna Nannini è in realtà una soporifera cantautrice di musica Pop/Rock.

Non solo musicalmente si dimostra sempre o quasi banale e retrograda, ma le tematiche delle sue canzoni quando non diventano ammorbanti sermoni impegnati sono venate di un interesse per l’erotismo ripetitivo e insistito fino alla nausea, in un senso di deja vu che trionfa a dispetto della qualità.

Gianna Nannini (1976) e Radura (1977) si distinguono per essere la peggiore imitazione di Lucio Battisti del periodo (di sempre?): canzoni dagli spunti classici, drammaticità a palate ed un carnevale di sbadigli.

Per California (1979) e la title track però la Nannini sembra resuscitare grazie ad iniezioni di educato Rock: qualcuno però dovrebbe ritrovare l’ispirazione in Cortez The Killer ed in Neil Young, di cui l’artista senese è una allieva pedestre. America, sulla masturbazione femminile, inizia la stagione maggiore delle canzoni sul sesso, cantate con ammiccamenti ed allusioni, in fondo guidate dalla stessa pudicizia stupida della canzone italiana di sempre. Intanto più di dieci anni prima i Velvet Underground parlavano di orge gay, in canzoni di rumore che distruggevano i canoni della musica internazionale, anni prima Battisti sperimentava gli stile del Progressive e della musica nuova degli anni ’70 e decine di altri artisti seppellivano l’interesse per questa cantautrice poco talentuosa e guidata spesso solo da una depressione contagiosa.

GN (1981), Latin Lover (1982), il tragicomico pseudo-concept Puzzle (1984) cercano aria in un Pop/Rock più ritmato e più aggressivo, ma si dovrà aspettare Profumo (1986) con Bello E Impossibile e soprattutto Avventuriera per avere un pretesto per ascoltare un suo album. Va da sé che questo Rock è lo stereotipo abusato del Rock americano e che i risultati sono entusiasmanti come un attacco di narcolessia.

Malafemmina (1988) ripete Profumo ma con meno idee, dimostrando come la diffusione del petrolio permetta il grande impiego di plastica per i compact disc.

Scandalo (1990) ripesca Springsteen (ma fra gli altri, perché il Rock USA è più che una ispirazione). La Nannini dice che alcune canzoni sono nate in pochi minuti: c’è da crederle.E Ya Pop E Ya Po, almeno, ci mette un po’ di fantasia. X Forza E X Amore (1993) continua uno dei più lunghi sbadigli della storia della musica italiana.

Dispetto (1995) ci regala (si fa per dire) Meravigliosa Creatura.

Per fortuna Cuore (1998) risorge dalle ceneri, con un lotto di canzoni che contengono alcune delle più belle composizioni della sua carriera: Un Giorno Disumano e la sofferta, aggressiva e trascinante Centomila, il suo capolavoro, ed ancora, pure con banalità e qualche ragnatela di troppo, anche Notti Senza Cuore e le sfumature di Grunge/Pop di Peccato Originale. La seconda parte dell’album cala drasticamente, ricordando che i miracoli sono fantasie religiose.

Aria (2002) gioca con l’Elettronica, ma le idee sono le solite, i temi i soliti, la noia è padrona: che sbadigli!

Grazie (2006) non migliora la situazione, ma qualche singolo ruffiano scala le classifiche.

Giannadream (2009) è confuso, patetico e tenta goffamente di vitalizzare brani sonnecchianti. Siamo Nella Merda, con un momento Heavy metal ed uno Hip Hop, è un accozzaglia di banalità, mentre i singoli da classifica riciclano ancora (ancora!) le solite tematiche amorose.

Gianna Nannini, più che profeta del Rock italiano, si dimostra una dimostrazione della mediocrità della scena italiana, sorpresa spesso ad idolatrare artisti mediocrissimi come la senese.

.

.

.

Voti:

Gianna Nannini – 3
Una radura – 3
California – 4,5
G.N. – 4
Latin lover – 4
Puzzle – 3,5
Profumo – 5
Malafemmina – 3
Scandalo – 3,5
X Forza E X Amore – 2,5
Dispetto – 2,5
Cuore – 4,5
Aria – 3
Grazie – 3
Giannadream – 3

Annunci

Mi fa piacere leggere i vostri commenti!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...